Oggi è dom 18 ago 2019, 12:57


Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 1   [ 1 messaggio ]
Autore
Messaggio
 Oggetto del messaggio: [10/05/2015] 028 Pl. <Civitanova Marche> PPTQ Master Game
MessaggioInviato: gio 14 mag 2015, 16:46 
Avatar utente

Iscritto il: gio 4 apr 2013, 12:36
Messaggi: 79
Località: Civitanova Marche
PPTQ Milwaukee - MASTER GAME (Civitanova Marche)
28 partecipanti
formato MODERN
10 Maggio 2015

Inizio riportando il report stilato dal vincitore, Leonardo Coppari.

REPORT MODERN – WINNER PPTQ CIVITANOVA MARCHE CON BOROS BURN

Salve gentili lettori ! Sono Leonardo Coppari e mi appresto a deliziarvi con le epiche gesta che mi hanno consentito di vincere il PPTQ organizzato il 10 maggio da Master Game a Civitanova Marche.
La mia storia in Magic inizia più di dieci anni fa, quando ero ancora un adolescente problematico ed “ereditai” da mio fratello una montagna di Goblin appartenenti agli albori del gioco. Fortuna volle che in quel periodo uscisse il set tribale “Assalto” , l'ideale per proseguire la tradizione di famiglia. Mi dilettai per un paio d'anni a far alterare giocatori più grandi ed esperti con i nuovi Piledriver prima di smettere completamente, per poi ricominciare pochi anni fa con l'uscita di Avacyn Restored. Da allora la mia predilezione per il colore rosso non è sfumata, ed ho pilotato deck come Imperial Painter e ovviamente Goblins in legacy (un tempo un pilastro del formato, oggi purtroppo declassati da un power level sempre crescente), Burn e Skred in modern, Krenko in edh giusto per una breve panoramica. E' quindi quasi scontato che il grimorio con cui ho vinto il PPTQ sia un ammasso di spari, ecco a voi la decklist :

4 Goblin Guide 3 Molten Rain
4 Monastery Swiftspear 3 Smash to Smithereens
4 Eidolon of The Great Revel 2 Flames of the Blood Hand
3 Grim Lavamancer 2 Searing Blood
4 Lightning Bolt 1 Path to Exile
4 Lava Spike 1 Lightning Helix
4 Rift Bolt 1 Deflecting Palm
4 Boros Charm
4 Skullcrack
3 Searing Blaze
1 Lightning Helix
1 Forked Bolt
4 Wooded Foothills
4 Bloodstained Mire
3 Arid Mesa
1 Scalding Tarn

Di questi tempi Burn è un mazzo piuttosto conosciuto e giocato, per cui mi soffermo a spiegarvi soltanto le scelte non ovvie. Innanzitutto perchè splashare bianco e non giocare naya avendo accesso ad Atarka's Command e Destructive Revelry ? Giocare una manabase di tre colori porta, purtroppo, ad infliggersi decisamente molti danni con le proprie shocklands. Starete indubbiamente pensando che gioco burn e i miei punti vita sono l'ultima preoccupazione, ma molti game si decidono al topdeck aspettando di pescare l'ultimo bolt per uccidere l'opponent : fetchando per shocklands stappate si perde potenzialmente un turno di vita (e quindi una pescata che potrebbe essere decisiva) contro ogni mazzo minimamente capace di impostare una race ..... mi riferisco anche a matchups come Abzan , per non parlare poi di Robots o mirror. Testando ho concluso che un maindeck con 4 Boros Charm e 4 Atarka's Command non sia raccomandabile a meno che non pensiate di affrontare sempre archetipi control. E' molto più fattibile invece splashare verde unicamente per Destructive Revelry in side, se siete preoccupati di Leyline of Sanctity, Bogles e anche Splinter Twin. Per questo evento io ho però deciso di perdere da Leyline minimizzando i danni auto inflitti con le terre.
3 Grim Lavamancer, 3 Searing Blaze, 1 Forked Bolt : queste carte sono tutte dedicate a controllare il board dell'avversario. Nonostante spesso sparare tutto in faccia all'avversario sia la strada migliore per vincere, a volte preoccuparsi delle altrui creature è necessario. Spesso Searing Blaze si vede in 4x, ma più cautamente ne ho giocate 3 copie per evitare di doverle castare senza landfall troppo frequentemente. I lavamanti mi piacciono molto e, così come Eidolon, vanno rimossi per forza o vincono da soli: voglio vederne sempre uno a partita e per questo è in 3x. Il mono Forked Bolt è lo slot più flessibile, avrei potuto giocare una Lightning Helix in più o una Shard Volley, ma ho optato per una carta che può fungere da removal di primo turno e anche creare occasionalmente due per uno importanti.
4 Monastery Swiftspear: molti le ritengono un must ma io credo che se la battano con Vexing Devil. Il diavolo sembra scarso perchè paragonabile a una spell brutta come Browbeat, ma in realtà il basso costo di lancio, e le opzioni molto simili che offre lo rendono una buona scelta.
Sostanzialmente lanciarapida è una carta più consistente perchè simile alla quinta/ottava copia di goblin guide (che purtroppo attacca a volte solo per un danno) mentre Vexing Devil è più esplosivo, incredibile quando funge da Boros Charm a costo uno, oppure bersaglio per removal che non andranno così sulle creature più importanti come Eidolon o Lavamancer. Il fatto che sia un topdeck leggermente peggiore per l'assenza di rapidità mi spinge a preferire le monache anche se di poco.
Per quanto riguarda la side, le carte che considero intoccabili sono le 3 Molten Rain (un po' perché amo distruggere le terre, un po' perchè sono un tool versatile contro ogni mazzo non aggressivo che può portare a vittorie inaspettate causa mana screw) e i 3 Smash to Smithereens o Destructive Revelry se si gioca verde (perchè di Spellskite e Batterskull fastidiosi ce ne sono sempre e Robots è una minaccia). Il resto dipende molto da ciò che ci si aspetta : è sempre cauto avere qualche copia della new entry Rending Volley che imbarazza Twin e ho deciso di splittare con un Path to Exile che può entrare, oltre che per Twin, contro Kitchen Finks fastidiosi o mazzi creaturosi in generale. Searing Blood non è essenziale ma è il tipo di carta che se giocata di secondo uccidendo un pezzo avversario rende veramente difficile perdere. Insieme a Searing Blaze, Smash to Smithereens e Molten Rain forma un gruppo di fortissimi due per uno a basso costo: poiché in burn infliggere 3 danni all'oppo corrisponde ad una carta, questo è il nostro modo tutto particolare di creare vantaggio. La mono Helix è un filler perchè guadagnare vite può sempre far piacere, e il Deflecting Palm è una spell che non ho mai giocato ma volevo provare poiché se va male può essere una sorta di helix, ma se va bene può deflettere un Vault Skirge equipaggiato con placca cefalica, un titano primitivo pompato da Slayer's Stronghold o, perchè no, un Emrakul, e vincere da sola.
Insomma, con queste fantastiche 75 figurine nel mio deckbox, decido di andare a divertirmi nonostante la leggera influenza e le solite poche ore di sonno. Come se non bastasse mi sveglio abbastanza tardi, la colazione al bar si protrae più del dovuto perchè tutti la domenica mattina vanno a messa e poi disturbano la brava gente che vuole solo giocare a carte, e quando provo a chiamare il mio compagno di test ed amante di mazzi bislacchi Enrico (giocherà Grixis senza delver ma con Voidmage Prodigy), che non sapeva della mia presenza, scopro di aver finito i soldi.
La giornata non sta partendo bene ma penso tra me e me che percorrendo la superstrada a 160 all'ora posso ridurre i 30 minuti che mi separano dalla location del torneo ad un quarto d'ora. In questo modo arrivo di corsa e in affanno proprio quando stanno per stampare i pairings ma riescono ad inserirmi all'ultimo istante. Pericolo scampato, posso finalmente iniziare a sparare botti in faccia alla gente e dimenticarmi dei problemi.

Turno 1 ­­­ Melira Company

G1 L'avversario è il buon Eugenio Paoletti e so quel che porta. Pod era uno dei matchup più difficili di Burn, e naturalmente questa nuova incarnazione di Pod non può essere particolarmente semplice da battere. In più sono on the draw quindi un po' preoccupato, ma per fortuna lui parte senza birds o hierarch, io vedo un paio di creature rapide più una provvidenziale searing blaze sulla sua anafenza, e infine riesco a vincere una partita comunque molto equilibrata nonostante il suo kitchen finks che blocca la mia race.

In : 2 Searing Blood 2 Flames of the Blood Hand 1 Lightning Helix 1 Path to Exile

Out: 4 Monastery Swiftspear 2 Boros Charm

Voglio essere capace di interagire con il board e impedirgli di guadagnare vite, perciò tolgo un po' di creature visto che inizia lui e due botti che non fanno da rimozione. On the play avrei lasciato dentro le monache e tolto tutti i boros charm più qualche lava spike (ritengo migliore eliminare prima i botti a costo due per preservare una curva più bassa possibile).

G2 Lui parte terra bird e qui mi si pone subito un dilemma annoso per i giocatori di Burn : spreco subito un bolt o aspetto e magari uccido l'uccello dopo con un searing blaze? Generalmente la risposta corretta è togliere subito l'accelerino, seguo la mia esperienza e lui resta poi due turni inchiodato con una sola terra e vinco facile.

Turno 2 ­­ GR TRON

G1 Sono on the play e felice di vedere Tron, uno dei matchup più positivi a mio parere. Il discorso è diverso per Utron che può sopravvivere con counter varie e chalice of the void ma sta comunque sotto. Ho una mano con molte creature e mi preoccupo di Pyroclasm che lui fortunatamente non ha e muore molto velocemente.

In : 3 Molten Rain, 3 Smash to Smithereens, 2 Flames of the Blood Hand, 1 Path to Exile, 1 Deflecting Palm.

Out: 3 Searing Blaze, 1 Forked Bolt, 3 Grim Lavamancer, 1 Lightning Helix, 2 Rift Bolt.

Ho veramente molto da inserire contro tron, l'unico modo in cui perdo è se lui guadagna punti vita con carte random o gioca wurmcoil molto presto, per cui entra hate contro il life­gain, ovviamente le molten rain e soluzioni a wurmcoil. Non sono convintissimo di Path to Exile e Deflecting Palm perché non vorrei essere troppo reattivo ma credo sia comunque giusto utilizzarle.

G2 tutto ciò che farà il mio opponent sarà giocare e ciclare delle Chromatic Star perchè ha tenuto un monoterra con vari Feed the Clan e Thragtusk. Non vede terre e il turno prima che riesca a guadagnare cinque (non che sarebbe servito) distruggo la sua terza Star privandolo del mana verde.

E' ora della pausa pranzo e felice dei miei risultati esco con i miei amici (non nomino nessuno perché vorrei salutare tutti ma ci vorrebbe troppo, sappiate solo che siete fantastici). Troviamo un buon fornaio il cui proprietario è in vena di fare cabaret e ci racconta svariati aneddoti divertenti mentre ci prepara dei pesantissimi ma ottimi panini. Proprio quel che ci vuole per continuare in formissima ....

Turno 3 – Merfolk

G1: Gioco contro Massimo Buschi e i suoi tritoni possono essere molto fastidiosi. Sono anche nemici naturali dei miei amati Goblin perciò non posso perdere assolutamente. Infatti ho una mano perfetta e non riesce proprio a starmi dietro, vinco di quarto prima che possa appoggiare Master of Waves.

In: 2 Searing Blood , 2 Smash to Smithereens, 1 Lightning Helix, 1Path to Exile.

Out: 4 Eidolon, 2 Skullcrack

Smash to Smithereens è una scelta rischiosa ma decido di provarlo perchè rompere la sua fiala eterea può essere decisivo e comunque mi aspetto anche spellskite. Eidolon è dannoso per noi on the draw perchè i tonni menano parecchio, on the play rientra al posto delle ultime 2 skullcrack e 2 boros charm.

G2­G3 : Inizia qui una maledizione che poi si protrarrà anche nella top 8, ovvero ogni partita mi becco di secondo e possibilmente anche di terzo Spreading Seas e muoio senza pescare più terre.

Devo dire che me la cerco anche perchè giocando burn tendo a tenere tutte le mani con una terra e goblin guide/monastery swiftspear specialmente on the draw. Continuo a pensare che sia giusto poiché in ogni caso burn è un combo cui mulligare fa molto male, ed inoltre cercando una mano di sei carte con varie terre per resistere a mari infiniti vuol dire avere al massimo 2 o 3 spell che non basteranno mai per vincere. E' molto meglio tenere un monoterra e sperare di pescare lande o che lui non faccia mari infiniti.

Turno 4 – ABZAN MIDRANGE

G1: Il mio opponent è Marco Fermani, bravissimo giocatore che non sono per niente felice di affrontare. Mi sento più sollevato quando vedo che gioca Abzan, matchup positivo, ma in ogni caso dopo una buona partenza vedo troppo mana e perdo picchiato da Scavenging Ooze e un tarmo gigante a causa di Eidolon al cimitero. Qui inizio a pensare che la mia fortuna sia finita, se perdo sono praticamente fuori.

In: 3 Molten Rain , 2 Flames of the Blood Hand Out: 3 Grim Lavamancer, 1 Forked Bolt, 1 Lightning Helix.

Attaccare la manabase di Abzan è una strategia molto efficace, così come evitare che Siege Rhino guadagni vite. On the draw opto di togliere le Swiftspear invece dei Lavamancer poiché è improbabile che la monaca sia rilevante se pescata più tardi, mentre lavamante se non muore è sempre forte anche perchè riduce i cimiteri.

G2: Parto con Guida Goblin che con mia somma tristezza rivela prima un Obstinate Baloth poi un Feed The Clan in cima al grimorio del mio avversario. Penso di essere alla frutta ma alla fine la guida fa un sacco di danni, lui è costretto a giocare Feed the Clan per guadagnare solo 5 e il suo baloth è ostaggio dello Skullcrack che ho in mano. Incredibile ma vinco.

G3: Si svolge all'incirca come il primo game, io vedo varie terre che scarto per Liliana ma questa volta il mazzo mi premia regalandomi infine uno sparo per finire il lavoro. Commetto anche un brutto errore quando invece di sospendere rift bolt gioco fulmine end of turn. Pescando poi Skullcrack ho solo 4 mana e non posso vincere immediatamente, sono invece costretto a sospendere rift bolt e sperare che nulla di male accada. Mi è andata veramente bene, non dovrei cadere in errori così sciocchi e soprattutto lui non ha visto nessun Feed the Clan di cui , come poi mi mostra, giocava 3 copie in side. Quanta cattiveria... del resto, Marco come molti players odia sinceramente Burn, ritenendolo un “mazzo con cui perdo sempre, sia quando lo gioco che quando lo affronto” ... Alla fine gli prometto che in futuro porterò R/W Norin, e lui mi assicura che mi darà tutto il necessario anche gratis pur di non vedermi iniziare con montagna lava spike.

Turno 5 Posso pattare ed entro nella top 8 come ottavo. Questo vuol dire che sarò sempre on the draw ma non importa, ciò che conta è esserci. Passo il tempo rimanente a discutere come Merfolk vinca sempre contro Burn a causa di Cursecatcher, Spreading Seas, Tidebinder Mage, Master of Waves ... (in parole povere, un clock veloce accompagnato da ostacoli significativi al mio gameplan) e ovviamente scopro che devo affrontare .....

Quarti di Finale – MERFOLK

G1 : di nuovo contro Massimo, di nuovo perdo da mari infiniti.... vabè, vorrà dire che andrà avanti lui e sono felice lo stesso. Inoltre gli spettatori sono ormai estremamente divertiti dalla mia lotta disperata contro l'incantesimo blu e ciò è positivo.

G2 : tengo tranquillamente con due terre in mano. La prima si becca l'ovvio mari infiniti, ma va bene posso giocare comunque. Anche la seconda diventa un'isola e inizio ad imprecare ma pesco landa ed esulto. Nel frattempo lui è basso di vite perchè tutto ciò che fa è disturbare la mia manabase, ed infatti gioca un terzo Spreading Seas. Disperato, prego il Dio dei monti Purphoros che miracolosamente mi fa topdeckare una montagna da cui in due turni attingo due mana per vincere.

G3: Nonostante tutto essendo on the draw tengo un monoterra e spero che prima o poi lui non vedrà mari infiniti. Invece lo fa di nuovo di secondo ma io pesco due terre e posso svuotare la mia mano piena di spell e vincere anche perchè lui si inchioda con solo 2 isole in gioco. Ce l'ho fatta, le mie montagne hanno sconfitto le isole infine, Massimo è un pò dispiaciuto ma ci sta, ogni tanto avere terre è anche normale (l'ironia è che giocando burn di solito si spera di NON pescare terra assolutamente).

Semifinale – UWR CONTROL

G1: Matchup che non pensavo di vedere, ultimamente non è un mazzo popolare a causa della presenza di Abzan. In generale credo le percentuali siano 50/50, decise da quante Helix lui vede. La partita è epica e come temevo lui ha due helix quindi snapcaster per helix togliendo tutte le mie creature. Sbaglio anche giocando senza senso prima Eidolon poi una spell beccandomi due pizze gratis. Quando assisto ad una Sphinx's Revelation da tre non mi vedo affatto bene.In realtà nonostante lui abbia guadagnato dodici punti vita siamo entrambi in una posizione abbastanza precaria, io a 4 life points contro i suoi 6/7. La sua Sphinx's non porta nulla di decisivo se non un Cryptic Command che viene usato molto male: gioco Goblin Guide e penso sia inutile a quel punto ma lui come dirà in seguito fa un gravissimo errore ... invece di neutralizzare la mia guida decide stranamente di rimbalzarla e pescare dopo l'attacco sperando di rivelare una terra in cima al mazzo. Nei turni successivi vede solo carte inutili come Mana Leak o Spell Snare e infine muore proprio da Goblin Guide. Non avrei mai pensato di spuntarla.

G2: Lui casta Timely Reinforcements di terzo salendo a 22 vite. Io ho un Eidolon in gioco e purtroppo altri due in mano che mi vedo costretto a giocare. Avrei delle speranze, ma lui semplicemente non casta nulla e aspetta il quinto mana per Batterskull. Io faccio quel che posso ma a quel punto mi sono praticamente ucciso da solo.

G3: Parto fortissimo e il mio board nel turno finale è tripla Swiftspear e Doppio Eidolon. Iniziano gli scherzi del pubblico che immagina ci siano una ventina di Apparizioni nel mio deck. Se avesse avuto Timely Reinforcements di terzo avremmo continuato a giocare ma probabilmente avrei vinto comunque stavolta ; in ogni caso non ha nulla e concede.

Finale – RG TRON

La finale non necessita nemmeno di un report dettagliato perchè per fortuna ho in entrambi i game due mani forti e lui non oppone troppa resistenza. Faccio comunque i complimenti al mio opponent Antonio Tufariello, un ragazzo giovane che ha dimostrato di saper pilotare molto bene il suo mazzo.... ma purtroppo i matchup negativi sono negativi e poco si può fare. In ogni caso lui vince un box di Fate Reforged che apre di fronte a tutti e trova se non erro 6 o 7 mythic rares tra cui Ugin e Monastery Mentor più due fetch. Niente male insomma !

A questo punto non vedo l'ora di tornare a casa e salgo in macchina insieme a Cipo, l'ultimo rimasto dei miei che si è arreso in semifinale giocando Utron in semi­mirror contro il finalista, mentre il mio omonimo Leo non è entrato per un soffio con una bizzarra creazione che punta a suicidarsi per attaccare con una Death Shadow gigante pompata da Temur Battle Rage (siamo gente veramente fantastica). La strada è bloccata da lavori e passiamo una buona mezz'ora sotto il sole cocente a delirare sul torneo e Magic in generale. Sopravvissuto all'afa, alle 20 torno dalla mia ragazza che mi aspettava per le 17 (il mio programma iniziale è sempre un classico 0­2 drop).

Qui finisce la mia storia, fare ringraziamenti non mi piace perchè mi sembrano più da tesi di laurea o roba generalmente troppo seria e non magica .... la speranza è solo di non avervi annoiato e che magari qualcuno si unisca alla giusta causa tirando fiamme e lava ai futuri avversari. Che il fuoco sia con voi.

---------------------------------------------------------------------------------

Qui troverete le decklist della top8:

http://www.mtgpulse.com/event/20459#290160
Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  

Scrivi un nuovo argomento Rispondi al messaggio Pagina 1 di 1   [ 1 messaggio ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  



Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Style designed by Artemis

Magic the Gathering is TM and copyright Wizards of the Coast, Inc, a subsidiary of Hasbro, Inc. All rights reserved
All art is property of their respective artists and/or WotC

Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010